View post

Open Knowledge: la condivisione al centro

Possiamo considerare affidabili le cose scritte su Wikipedia? Possiamo tutti contribuire nella scrittura delle voci? In quale modo e con quali obiettivi didattici? A queste e altre domande riferite al sapere libero e soprattutto ai risvolti formativi che questo ha sulla didattica ai fini dello sviluppo dell'educazione civica digitale, si è data risposta in un partecipato incontro tenuto dal coordinatore nazionale scuola di Wikimedia Italia Luigi Catalani e organizzato nell'ambito delle attività della Rete Animatori Digitali, presso la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, sabato 7 aprile. 

"Questa - afferma il formatore Catalani - è stata l'occasione per riflettere con una platea attenta di animatori digitali e operatori culturali sulle potenzialità dei progetti promossi da Wikimedia Italia che, usati in maniera consapevole da docenti, bibliotecari, archivisti e operatori museali, facilitano la costruzione collaborativa di contenuti di qualità e di risorse educative aperte".

 

L'incontro, molto apprezzato dai presenti tanto da programmare una seconda edizione nel mese di giugno, ha permesso di dimostrare uno dei valori fondanti del movimento Wikimedia, ovvero, la convinzione che una comunità sia più democratica e consapevole quando ha libero accesso alla conoscenza. Un accesso che deve essere conosciuto, accompagnato, sostenuto a partire proprio dalla scuola. 

 

Preziosa testimonianza quella della dirigente del Servizio Musei, Archivi e Biblioteche della Regione Umbria, Antonella Pinna, che ha proposto agli animatori digitali presenti una ipotesi di collaborazione istituzionale sulla base di un progetto di didattica museale che già nel 2012 ha visto la collaborazione tra Wikipedia e musei, biblioteche e scuole della regione.

In quell'occasione i 214 ragazzi di 11 classi coinvolti hanno lavorato insieme ai loro docenti e agli operatori museali per produrre la voce di Wikipedia relativa al museo della loro città ed alle opere principali esposte. Un'esperienza da poter riprendere, aggiornare, modificare e condividere in rete.

 

 

 

"L'auspicio - sottolinea Antonella Pinna - è che la Rete Animatori Digitali possa connettersi sempre più con la Rete regionale delle Biblioteche, e che le piattaforme Wikimedia possano agevolare questo scambio di esperienze e questo processo comune di crescita a favore di tutta la comunità".

 

Prossima occasione di approfondimento durante il festival del Giornalismo di Perugia, nell'ambito del quale sono programmati due importanti momenti: giovedì 12 aprile dalle ore 10 alle 17 a Palazzo Cesaroni, Sala Piediluco (V piano), ci sarà una maratona di contribuzione, editathon, su Wikipedia in italiano con Luca Landucci, Alessandro Marchetti e Camelia Boban. Questa sarà l'occasione per comprendere le modalità di scrittura su Wikipedia, andando a integrare le biografie dei relatori del festival presenti a Perugia. 

 

Venerdì 13 aprile alle 17, presso la sede del Gruppo Speleologico CAI di Perugia, corso di formazione su OpenStreetMap tenuto dal coordinatore regionale OSM Marcello Arcangeli, che farà una panoramica generale sulla mappatura del territorio, sulle tipologie di licenze e la qualità del dato mappato. 

 

Sonia Montegiove 12 giorni fa 0 70
Commenti
Ordina per: 
Per pagina:
 
  • Non ci sono nessun commento ancora
Post info
11.04.2018 (12 giorni fa)
Valutazione
0 voti
Azioni
Consigliato
Categorie
Eventi (29 post)
HowTo (2 post)
PNSD e normativa (3 post)
Progetto (22 post)