Post view

Penelope to Code: al Gentile da Foligno coding e creatività

Raccontiamo oggi l’esperienza della Code Week dell’Istituto Comprensivo 4 "Gentile da Foligno", che è riuscito a coinvolgere in 65 eventi organizzati ben 688 ragazzi dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado (l’86% degli alunni), 31 classi e 56 docenti (il 76% del totale degli insegnanti). Un risultato davvero eccezionale, soprattutto se si vanno a vedere i progetti realizzati all’interno delle singole classi e raccolti in una specifica pagina dedicata all’iniziativa.

 


Nel nostro istituto – afferma l’animatrice digitale Paola Angelella - siamo fermamente convinti della necessità di educare gli studenti al pensiero computazionale, ma altrettanto certi del bisogno di recuperare le abilità manuali che, nelle attuali generazioni, spesso fruitrici passive di tecnologia, si stanno perdendo”.

Penelope to Code all'infanzia

Da questo nasce il progetto Penelope to Code, rivolto agli alunni dai 3 ai 14 anni, che coniuga esperienze di programmazione a attività hands on, come il ricamo, il disegno, la danza, la musica.

Stiamo coniugando – continua Angelella - l'arte del ricamare, del tessere, del disegnare, del costruire, del danzare e del fare musica con la capacità di progettare usando diversi linguaggi di programmazione e di modellizzazione nelle quattro lingue praticate nel nostro Istituto, svolgendo sia attività unplugged che al computer con Scratch, Blockly, Tinkercad e altri. Realizzeremo manufatti con le tecniche del punto croce, del macramé, del disegno 2D e 3D, su progetto dei ragazzi; svilupperemo coreografie, comporremo musica studiandone gli algoritmi”.

Penelope to Code alla primaria

Il progetto si articola in due fasi: la prima rivolta a studenti e famiglie di introduzione al coding e alle tecniche di realizzazione dei manufatti e la seconda di progettazione e programmazione finalizzate alla realizzazione del manufatto, con laboratori creativi per la trasformazione del progetto in manufatto con l’intervento di genitori e nonni. 

Lo stop dovuto agli eventi sismici – afferma Paola Angelella – non ci hanno certo aiutato, ma vorremmo creare contesti significativi di esperienza, attivando l'intelligenza multipla e i diversi stili cognitivi, ma anche introdurre gli adulti al Coding per attivare un ambiente osmotico di esperienze e costruire una comunità educante intorno al pensiero computazionale”.

 

Penelope to Code alla secondaria di primo grado

 

Pronti a condividere il racconto della vostra Code Week come ha fatto Paola Angelella? Aspettiamo le vostre storie!

Sonia Montegiove 23.11.2016 0 2812
Comments
Order by: 
Per page:
 
  • There are no comments yet
Post info
23.11.2016 (1355 days ago)
Rate
1 votes
Actions
Recommend
Categories
Eventi (60 posts)
HowTo (2 posts)
PNSD e normativa (4 posts)
Progetto (24 posts)