Post view

Quando l'unione e la passione fanno la forza: il Circolo S. Filippo di Città di Castello

"Buongiorno ragazzi, buongiorno maestre!". Sorride e saluta il dirigente scolastico Massimo Belardinelli mentre passa veloce davanti alle classi aperte per mostrarci una delle "sue" tante scuole del Circolo Didattico San Filippo di Città di Castello. Lo fa perché "salutare fa bene alla salute" e perché "la parola è un suono ma l'esempio è un tuono", regole affisse all'ingresso della scuola che gli adulti per primi qui rispettano. Tanto che i bimbi rispondono con un sorriso e un saluto. 

Con la troupe Rai arriviamo nel plesso di San Pio, dove è subito evidente la particolarità delle scuole di questo circolo: spazi ampi e aperti, pensati per la didattica; aree "relax" con tappeti verdi in cui i bambini possono leggere, sedersi per terra, riposare; "piazze" con tavoli e sedie attrezzati con proiettore, tablet, computer da poter collegare per fare attività "digitali"; aree in cui mettersi alla prova simulando il supermercato, giocando con gli esperimenti scientifici, sporcandosi le mani. "Da noi - sottolinea Belardinelli mentre guarda soddisfatto due bambine che preparano un esperimento usando un pentolino con acqua e terra - è vietato non provare. Gli spazi, le attrezzature, il digitale, tutto è pensato per consentire loro di sperimentare, toccare con mano e capire così ciò che le insegnanti spiegano.Tutto è strumento funzionale alla didattica che deve essere utilizzato al meglio". 

Cammina svelto tra i corridoi Belardinelli per accompagnarci in una classe in cui i bimbi sono divisi in piccoli gruppi, ognuno con il suo device, guidati dall'insegnante che sta facendo scrivere loro un documento condiviso. "Utilizziamo Google App - spiega il dirigente - per cui ogni studente può loggarsi e trovare i suoi materiali oltre alle cose condivise dall'insegnante con cui può lavorare. Questo agevola la collaborazione tra loro, fa capire ai ragazzi come si può lavorare insieme costruendo qualcosa a più mani". E mentre noi parliamo, un bimbo si alza e va ad aiutare il suo vicino di tavolo: la peer education è la normalità. Così come il BYOD, ovvero la possibilità di portare il proprio dispositivo con cui potersi collegare alla rete wi-fi della scuola. 

Partiamo alla volta del plesso scolastico di Monte Santa Maria Tiberina con un'arancia in mano che la collaboratrice scolastica, che le stava distribuendo ai ragazzi  per colazione, ci ha voluto dare. Il panorama che si presenta a metà strada è quasi irreale: bosco quasi ovunque e collinette che svettano, tra le quali quella abitata del Monte.

"In questo plesso abbiamo le pluriclassi - racconta Belardinelli - con due classi che accolgono i bimbi di prima, seconda e terza in una e quelli di quarta e quinta in un'altra". Pochi iscritti, una scuola dell'infanzia aperta anche ai bimbi di due anni che arrivano pure da Castello, la previsione di lavori di ristrutturazione che inizieranno in estate e consentiranno di trasformare gli ambienti di questa scuola per adattarli alla didattica come negli altri plessi del Circolo. 

Le insegnanti e i bimbi ci aspettano in cima alle scale, la stampante 3D del piccolo atelier creativo in funzione sta "sfornando" una piccola tazzina. "Venite a vedere la capanna che abbiamo ricostruito?" invitano tre bambine che poi spiegano i manufatti realizzati con materiale preso dal bosco di cui vanno tutti orgogliosi. Questa non è certo una scuola "di campagna" o di serie B. "In questa scuola - ci mostra orgoglioso Belardinelli - abbiamo connessione come in tutte le altre grazie ad un ponte radio". Diversi i fondi utilizzati per la sistemazione dei plessi e per la loro "digitalizzazione", diversi gli Enti coinvolti in una rete che ha saputo costruire un ecosistema virtuoso. "Uno per tutti, tutti per uno perché non resti indietro nessuno". Così recita uno dei cartelloni, così prendono vita i progetti come quello di Castello in cui tutti lavorano a favore di un obiettivo comune, sostenuti da tante persone con la passione per ciò che fanno negli occhi.  

 

Sonia Montegiove 05.04.2018 0 2429
Comments
Order by: 
Per page:
 
  • There are no comments yet
Post info
Rate
0 votes
Actions
Recommend
Categories
Eventi (60 posts)
HowTo (2 posts)
PNSD e normativa (4 posts)
Progetto (24 posts)